Condizioni generali

1. PREMESSA

Pubblicando le condizioni generali di noleggio barche sulle proprie pagine web Wiisail, operando a nome dell’Agenzia Viaggi  WiiSail j.d.o.o., vengono rese disponibili per tutte le parti incluse nel contratto di noleggio: l’Agenzia WiiSail come il mediatore (qui di seguito denominato il mediatore), il proprietario che dà la barca per il noleggio (in seguito denominato il locatore) e l’utilizzatore che noleggia (di seguito locatario).

Le condizioni generali di nolo di natanti costituiscono la parte principale del presente contratto di mediazione il quale è sottoscritto tra mediatore e locatore e tra mediatore e locatario e vincola mediatore e locatore al momento della stipula del predetto ed il locatario al momento della conferma della prenotazione.

Le condizioni generali di nolo del natante sono considerate rilevanti per l’accordo tra le Parti contrattuali ed eventuali controversie tra le stesse. Si consideri altresì che il locatore, sottoscrivendo il presente contratto di mediazione, ed il locatario che ne conferma la prenotazione, hanno letto ed accettato le condizioni ivi esposte.

 

2. RAPPORTI CONTRATTUALI CON IL LOCATORE

Il mediatore ed il locatore stabiliscono i rapporti contrattuali sottoscrivendo il contratto di mediazione che obbliga il locatore ad offrire a noleggio un certo numero di natanti di sua proprietà ed il mediatore ad offrire gli stessi natanti ai potenziali locatari con diritto ad addebitare l’onorario del mediatore qualora quest’ultimo metta in contatto locatore e locatario.

Il mediatore si impegna con il locatore esclusivamente dal giorno della sottoscrizione del contratto di mediazione e soltanto per quei natanti che siano stati espressamente elencati nel listino prezzi.

 

3. RICHIESTE

Le richieste di prenotazione del natante devono essere inviate tramite e-mail o presentate alla filiale del mediatore o, in casi-limite, tramite telefono.

Alla richiesta di prenotazione, il locatario ha l’obbligo di fornire tutti i dati ed i documenti necessari per l’esecuzione delle relative procedure.

 

4. PREZZO NOLEGGIO

I prezzi indicativi sono espressi in euro e sono pubblicati sul sito web del mediatore ed includono il nolo settimanale (da sabato a sabato) e non escludono la possibilità di nolo del natante per periodi più brevi o più lunghi.

I prezzi sono soggetti a modifica senza preavviso e sono riportati solo a titolo indicativo.

A seconda del modello di natante, anno di costruzione e stagione di nolo, i prezzi riportati sul sito web del mediatore variano da modello a modello.

Il prezzo finale è determinato successivamente all’emissione dell’offerta per richieste specifiche e dipende dal periodo di nolo e dal natante scelto.

Il prezzo di nolo del natante non ricomprende: cassetta di sicurezza, carburante, costo di marinai ed ormeggi, tasse turistiche e tutti gli eventuali costi non previamente concordati.

Su espressa richiesta del locatario, sussiste la possibilità per il locatore di assicurare lo skipper, le hostess e l’altro personale i cui servizi sono calcolati ed addebitati separatamente.

In caso di modifica del prezzo di alcuni natanti successivamente alla conferma della prenotazione ma prima che sia stato pagato l’anticipo, il mediatore è obbligato ad informare il locatore di ciò, immediatamente dopo averlo rilevato, e ad inviargli un nuovo saldo con la sua approvazione.

In caso di modifica del prezzo successivamente al pagamento dell’anticipo, il mediatore garantisce al locatario lo stesso prezzo determinato nell’offerta emessa per il natante per il quale è stato corrisposto il predetto anticipo.

Il pagamento è eseguito conformemente al calcolo preliminare così come segue:

il 50% del prezzo totale è corrisposto alla prenotazione

il 50% del prezzo totale è corrisposto non oltre i 40 giorni precedenti la data stabilita di consegna del natante (settimana di noleggio).

Per le prenotazioni eseguite in un periodo inferiore ai 60 giorni precedenti la settimana di nolo, la relativa quota deve essere corrisposta in un’unica soluzione.

La quota di nolo deve essere corrisposta sul conto del mediatore conformemente al calcolo preliminare.

Con il primo pagamento di una parte dell’importo concordato ovvero del suo saldo, il locatario conferma di essere completamente soddisfatto ed aver accettato tutte le caratteristiche e le condizioni del natante offertogli. Il pagamento dell’anticipo significa che il rapporto legale tra mediatore, locatore e locatario è stato stabilito ed il mediatore matura il diritto di addebitare il proprio onorario.

Il locatario deve corrisponde al mediatore esclusivamente la quota concordata di nolo mentre tutti gli altri costi (anticipo, costi, quote, servizi addizionali, addebiti per danni ed altro) saranno corrisposti da locatario e locatore direttamente e reciprocamente ed a terzi senza l’intervento del mediatore, tranne nel caso in cui ciò sia stato espressamente concordato.

 

5. CAUZIONE

Alla consegna del natante, il locatario corrisponde al locatore la cauzione concordata in contanti o, se possibile, tramite carta di credito a garanzia di eventuali perdite e danni causati nel corso del nolo, compresi i danni non coperti da polizza assicurativa.

L’intero importo della cauzione sarà rimborsato al locatario se, alla resa del natante, non saranno riscontrati danni o perdite al natante ovvero alle sue attrezzature, non siano stati presentati reclami da parte di terzi al locatario in merito all’utilizzo del natante noleggiato ed il natante è stato reso il giorno concordato nel luogo concordato, in ordine e pulito, privo di danni e con il pieno di carburante.

In caso di perdita o danni alle attrezzature di una o più parti del natante o del natante stesso, il locatore tratterrà l’importo della cauzione per la somma corrispondente al valore della riparazione, della fornitura e/o dell’acquisto delle attrezzature o di certe parti del natante.

 

6. OBBLIGHI DEL MEDIATORE

Conformemente al contratto sottoscritto con il locatore, il mediatore è obbligato ad offrire sul mercato il natante da noleggiare ed a mettere in contatto locatore e locatario per concordare e dare attuazione al nolo del natante.

Successivamente alla sottoscrizione del presente contratto con il locatore, il mediatore è obbligato ad includere nell’offerta anche i natanti di cui al contratto, a tempo debito e correttamente, ed a pubblicizzarne i dati nel modo previsto dalla propria attività.

Prima e dopo la sottoscrizione del presente contratto con il locatore, il mediatore può chiedere un permesso affinché le persone autorizzate possano controllare il natante e fare delle fotografie per attività pubblicitarie.

Il mediatore è obbligato ad incontrare tutti i potenziali locatari tramite l’offerta del natante e a dare loro precise informazioni su natante, prezzi, costi addizionali nonché tutte le altre informazioni conformemente a quanto prevede la sua professione.

Il mediatore è autorizzato ed obbligato ad addebitare al locatario l’intero importo del nolo comprensivo del suo onorario e, immediatamente dopo il ricevimento del primo pagamento, ad informare il locatore.

Prima che il locatario si imbarchi, il mediatore è obbligato a rimanere in contatto con tutte le Parti contrattuali per la mediazione e la presentazione di tutte le necessarie informazioni inerenti l’imbarco stesso e la consegna del natante, nonché per la risoluzione di tutte le possibili complicazioni che possano sorgere e che siano rilevanti per l’attuazione del nolo. Successivamente all’imbarco ed in caso di necessità, il mediatore può contattare i clienti al fine di aiutarli a risolvere i possibili problemi occorsi ma non ha obbligo alcuno di presenziare alla consegna del natante né durante la risoluzione dei problemi.

Il mediatore ha diritto ad addebitare il proprio onorario sin dall’atto del pagamento (parziale o a saldo) della prenotazione sul proprio conto a prescindere dal fatto che il nolo sia stato effettivamente attuato.

Se successivamente al saldo del nolo del natante, quest’ultimo risulti incompleto per inadempimento del locatore (avaria del natante, limiti legali per la realizzazione del nolo, ritiro del locatore, ecc.), il locatore stesso è obbligato a garantire un altro natante con le stesse caratteristiche ovvero superiori e a metterlo a disposizione del locatario attraverso il mediatore nel periodo concordato.

 

7. OBBLIGHI DEL LOCATORE

Il locatore è obbligato a consegnare il natante nel luogo e giorno convenuti in condizioni tecniche idonee e provvisto delle attrezzature concordate, pulito e con il pieno dei serbatoi di acqua e carburante e con i necessari documenti in corso di validità per la navigazione secondo quanto previsto dalle norme della Repubblica di Croazia.

Il natante deve essere assolutamente pronto ed attrezzato per la navigazione e deve soddisfare le condizioni concordate per quanto concerne la qualità e la categoria di posti in cabina ed attrezzature.

Se il locatore, per un qualsiasi motivo, non ha soddisfatto le predette condizioni (il natante non è quello pattuito, la qualità del natante non è conforme a quella concordata, il natante non è pulito, mancano le attrezzature concordate, i serbatoi di acqua e carburante non sono pieni, mancano i documenti del natante ed altri motivi fondamentali che non sono conformi alle condizioni concordate di nolo ovvero lo rendono impossibile, ovvero mettono in pericolo la sicurezza del locatario e degli altri membri dell’equipaggio), è obbligato a porvi rimedio ove possibile nei periodi più oltre menzionati e dovrà farsi carico della responsabilità nei confronti di mediatore e locatario per la violazione di quanto pattuito.

Se l’eliminazione dei vizi richiede il rinvio dell’imbarco di 24 ore, il locatario non ha titolo al rimborso della quota di nolo né alla cancellazione del nolo stesso.

Se l’eliminazione dei vizi richiede il rinvio dell’imbarco oltre le 24 ore, il locatario ha titolo per optare tra ciò che segue:

richiedere al locatore un altro natante dotato delle stesse caratteristiche, ovvero superiori, al prezzo concordato per il nolo;

richiedere che il locatore, sino all’eliminazione dei vizi, si faccia carico della sua permanenza del pari di quella dell’equipaggio in una struttura idonea ubicata nel luogo dell’imbarco;

richiedere il rimborso del nolo per il numero di giorni in cui è stato impossibilitato ad utilizzare il natante.

Nel caso in cui sia attuabile una tra le predette opzioni o nel caso in cui il nuovo natante non soddisfi le richieste del locatario, quest’ultimo ha titolo al rimborso del nolo pagato meno l’onorario del mediatore nei 14 giorni successivi alla cancellazione del contratto. L’onorario del mediatore non sarà rimborsato, ma il locatario ha titolo per richiedere il rimborso direttamente al locatore.

Per tutti gli altri reclami (spese di viaggio, permanenze notturne, onorari per giorni persi e danno da vacanza rovinata, ecc.) e ove questi non siano normati dal paragrafo precedente, il locatario non ha titolo al rimborso né dal mediatore, né dal locatore.

Se a causa dell’inadempienza del locatore, il locatario richiede al mediatore un altro natante idoneo con le stesse caratteristiche ovvero superiori allo stesso prezzo concordato di nolo, il mediatore ha titolo per addebitare la provvigione per aver reperito il nuovo natante e, in tal caso, il locatario ha titolo per richiedere il rimborso dell’importo corrisposto dell’onorario del mediatore direttamente al locatore dalla cui inadempienza è risultata l’impossibilità di attuare il nolo.

In caso di danni ovvero vizi del natante o delle sue attrezzature che si siano manifestati a causa della normale usura del natante stesso, il locatario è obbligato a comunicarli immediatamente al locatore.

Dopo aver ricevuto tale comunicazione, il locatore deve immediatamente eliminare il difetto o modificare la parte delle attrezzature.

Se il locatore elimina l’avaria nell’arco di 24 ore, il locatario non ha diritto ad alcun rimborso.

Locatario e locatore non sono responsabili in caso di modifiche del nolo ovvero per nolo incompleto che siano causate da eventi non prevedibili (scioperi, disordini sanitari, disastri naturali che non possono essere previsti, interventi delle Autorità, atti terroristici, guerre, incendi, esplosioni e similari) se gli stessi riferiscono per iscritto le circostanze all’altra Parte immediatamente dopo il loro verificarsi. La relazione può altresì essere inviata al mediatore.

 

8.CONSEGNA DEL NATANTE

Il natante è consegnato il giorno concordato nel luogo concordato.

Il natante deve essere consegnato al locatario direttamente dal locatore ovvero tramite suo rappresentante ed esclusivamente dopo l’avvenuto saldo del nolo.

Alla consegna del natante, il locatario è obbligato a presentare al rappresentante del locatore il voucher quale giustificativo attestante l’avvenuto saldo del nolo.

Il locatario riceve il natante completamente attrezzato, in ordine e con il pieno ai serbatoi di acqua e carburante; il natante deve essere reso nelle stesse condizioni.

Alla consegna del natante, il locatario è obbligato a controllarne le condizioni nonché le attrezzature e verificare se le dotazioni sono conformi con quanto esistente; tutto ciò deve essere sottoscritto da entrambe le Parti.

Eventuali reclami devono essere presentati esclusivamente per iscritto prima dell’inizio del viaggio e devono essere comunicati al mediatore.

Possibili perdite o vizi riscontrati sul natante e/o sulle attrezzature al momento della consegna che non erano noti al locatore, nonché avarie e vizi manifestatisi successivamente alla consegna e che non potevano essere previsti dal locatore, non danno titolo al locatario per richiedere la riduzione del nolo ovvero influenzare l’importo dell’onorario del mediatore.

Se il locatario, senza preavviso, non prende in consegna il natante nelle 48 ore successive al giorno concordato, il locatore ha titolo per cancellare il contratto di nolo unilateralmente e di trattenere l’importo di nolo già corrisposto a copertura del mancato utile. In tal caso, il locatario non ha titolo per chiedere il rimborso ed il mediatore ha diritto ad addebitare il proprio onorario.

Prima di consegnare il natante, il locatore richiede di visionare la documentazione attestante che lo stesso sarà guidato da persona qualificata; inoltre, può richiedere a quest’ultima di dimostrare le capacità di navigazione alla guida del natante. Se la persona che guiderà il natante si rifiuta di dimostrare le proprie capacità ovvero se il locatore ritiene che tale persona non sia qualificata a guidare correttamente il natante conformemente alla pratica marittima e al fine di prevenire incidenti in mare, lo stesso ha titolo per cancellare il nolo e rimborsare il locatario dell’80% della quota di nolo. In caso di cancellazione, l’onorario del mediatore non sarà rimborsato al locatario.

 

9. OBBLIGHI DEL LOCATARIO

Il locatario ed i membri dell’equipaggio devono essere in possesso di validi documenti di viaggio e devono altresì sostenere i costi di una possibile perdita e del furto dei documenti nel corso del viaggio.

Almeno una settimana prima dell’inizio del nolo, il locatario è obbligato a consegnare al mediatore l’elenco dei passeggeri con i loro nomi, cognomi, indirizzi, date di nascita e numero di un valido documento identificativo (di viaggio), se ciò non è già stato fatto all’atto della prenotazione.

Il locatario è obbligato ad impedire che terzi accedano o rimangano sul natante se non sono stati previamente registrati nell’elenco dell’equipaggio.

Se il locatario desidera guidare il natante, all’atto della prenotazione è obbligato a consegnare al mediatore una copia del documento ufficiale attestante la patente di guida di imbarcazioni ed altresì la certificazione per le trasmissioni radio. Il locatario alla guida del natante garantisce di possedere le idonee capacità di navigazione necessarie per guidare il natante in mare aperto ed accetta, su richiesta del locatore, di dare dimostrazione di tali capacità.

Dopo aver preso in consegna il natante, il locatario sopporta tutti i costi che non sono inclusi nel prezzo concordato ed altresì i costi relativi all’eliminazione di danni e vizi manifestatisi nel corso del nolo e che non derivano dalla normale usura del natante.

Il locatore è obbligato a corrispondere al locatario i costi di eliminazione di danni minori, avarie o difetti manifestatisi nel corso del nolo quale risultato della normale usura del natante che sia necessaria per continuare la navigazione purché il locatario abbia precedentemente stabilito accordi scritti ovvero verbali con il locatore in merito a questioni tecniche o finanziarie da svolgersi. I costi per riparazioni non autorizzate e la modifica di parti ed attrezzature devono essere sostenuti dal locatario.

Oltre alle normali annotazioni giornaliere, il locatario è obbligato ad annotare danni e possibili riparazioni nel giornale di bordo del natante.

Se il danno è stato causato da eventi di forza maggiore e l’uso del natante si è dimostrato parzialmente o completamente impossibile o se la persona responsabile del danno risulti essere un terzo, il locatario non ha titolo al rimborso dei costi o dell’onorario del mediatore ma ha diritto a ricevere il rimborso della quota di nolo non usufruito.

L’allontanamento dalle acque territoriali della Repubblica di Croazia è permesso solo previo accordo scritto di mediatore e locatore e successivamente all’ottenimento delle necessarie licenze e della relativa documentazione.

Il locatario è obbligato a rispettare le leggi vigenti, le norme doganali e di altro tipo e a prendersi cura del natante e delle sue attrezzature, nonché a rispettare le norme di navigazione e il codice di comportamento in mare.

Il locatario è obbligato a controllare quotidianamente il livello di olio del motore. Il locatario è obbligato a corrispondere i costi per danni e perdite causati da mancanza di olio nel motore.

Il locatario è obbligato a seguire regolarmente le previsioni meteorologiche in modo da non mettere a rischio la sicurezza del natante e dell’equipaggio e per evitare possibili rientri tardivi.

Il locatario è obbligato a non dare il natante in nolo o a terzi, a non utilizzarlo per scopi commerciali, professionali o per pesca notturna o simili. Inoltre, è responsabile del comportamento dei membri dell’equipaggio (e di sé stesso) affinché si attengano alle leggi vigenti e alle altre norme della Repubblica di Croazia e soprattutto che si rispettino le norme di pesca, pesca sottomarina e non si tengano a bordo oggetti di valore archeologico.

Il locatario conviene che il contratto di nolo sia cancellato per sua inadempienza se qualche membro dell’equipaggio viola le norme in vigore nella Repubblica di Croazia; in tal caso, il locatore può immediatamente riprendere in consegna il natante ed il locatario non ha titolo per ricevere alcun rimborso dei costi. Inoltre, è palese che il locatore è sollevato da responsabilità dinanzi alle relative Autorità mentre il locatario ed i membri dell’equipaggio saranno ritenuti responsabili dei reati o di altro tipo di processo penale.

In caso di incidente o danno al natante o alle attrezzature dei membri dell’equipaggio durante la navigazione, il locatario è obbligato a comunicarli immediatamente al locatore chiamando i numeri telefonici forniti assieme alla documentazione del natante e a mettere in atto tutte le misure previste dalla legge e quant’altro sia necessario in caso di incidente marittimo riferendo il tutto alle Autorità della Repubblica di Croazia (Autorità portuali, Polizia, pronto soccorso).

In caso di scomparsa del natante o delle sue attrezzature, in caso di impossibilità di gestirlo o in caso di confisca, sequestro o divieti imposti al natante da enti statali o terzi, il locatario è obbligato a comunicarlo immediatamente al locatore ed alle relative Autorità.

Se il locatario non adempie i suoi obblighi, sarà considerato completamente e personalmente responsabile di tutte le conseguenze e dei costi propri, del locatore e di terzi.

Se il locatario non può mettersi in contatto con il locatore, deve informare il mediatore in merito alla questione che sarà successivamente comunicata al locatore.

Gli animali sono ammessi a bordo solo previa autorizzazione scritta del locatore ed il locatario è obbligato a comunicare al mediatore la sua intenzione prima di ricevere conferma della prenotazione.

 

10. RESPONSABILITA’ DEL LOCATARIO

Il locatario è obbligato a corrispondere direttamente al locatore l’importo totale dei danni causati dalle sue azioni ed omissioni per le quali il locatore risponde a terzi a prescindere dal fatto che si tratti di costi materiali e/o legali derivanti da tali azioni od errori.

Il locatario è chiaramente e personalmente responsabile del natante in caso di confisca da parte di enti ufficiali per attività inappropriate ovvero illegali durante il nolo.

Il locatario non deve abbandonare il porto o l’ancoraggio fino a quando il danno o l’avaria di parti importanti quali motore, vele, cime, pompa residui, attrezzature di ancoraggio, luci di navigazione, bussola, attrezzature di sicurezza e simili non siano stati riparati ovvero alcune delle parti menzionate non funzionino correttamente. Tutto ciò deve essere comunicato al locatore di cui si devono seguire le istruzioni.

Il locatario non deve lasciare il porto o l’ancoraggio senza un’idonea riserva di carburante e del pari quando le condizioni atmosferiche e lo stato del natante e dell’equipaggio non sono ottimali.

La responsabilità del locatario per tutte le violazioni alle norme di navigazione e ad altro tipo di norma che siano avvenute nel corso del nolo del natante non termina alla scadenza del nolo stesso.

Nel caso in cui il danno, l’incidente, la violazione ovvero il reato risultino dalle azioni o dalle omissioni dello skipper, quest’ultimo e la Parte contrattuale che lo ha assunto, il locatario o il locatore, sono considerati responsabili.

 

11. RESA DEL NATANTE

Il locatario è obbligato a rendere il natante il giorno concordato e nel luogo concordato con il pieno ai serbatoi di acqua e carburante in modo che sia pronto per un’altra navigazione, il che equivale a dire che il natante si deve trovare nello stato in cui è stato consegnato dal locatore.

Successivamente alla resa del natante, si procederà ad un controllo delle condizioni generali e delle attrezzature e quanto riscontrato sarà confrontato con l’inventario effettuato nel corso dell’imbarco.  

Il locatore deve essere informato nel caso in cui l’imbarco, per una qualche ragione, non sia possibile presso il luogo concordato ed il giorno concordato. Al fine di evitare il rientro tardivo del locatario, si raccomanda di rientrare al porto di destinazione un giorno prima del giorno concordato tranne ove non diversamente specificato nel calcolo/contratto preliminari o se non previamente concordato altrimenti.

Il locatario sopporterà al locatore tutti i costi causati dal prolungamento dei tempi concordati.

Il locatario garantisce che corrisponderà direttamente al locatore i costi della resa tardiva del natante così come segue:

fino a 3 ore di ritardo, l’importo del nolo giornaliero

per tutti i successivi ritardi che eccedono le 3 ore, nolo giornaliero triplicato aumentato di eventuali costi addizionali e mancato utile causato al locatore per la tardiva consegna del natante.

A parte casi eccezionali, le cattive condizioni meteorologiche non sono ammesse quale giustificazione per la resa tardiva.

Se il natante è reso in un porto diverso da quello di destinazione concordata, il locatario corrisponderà direttamente al locatore i costi relativi al trasferimento del natante fino al porto di destinazione concordata e sarà sanzionato per la resa tardiva, qualora avvenisse, e gli saranno addebitati i danni non coperti da polizza assicurativa che possano verificarsi nel corso del trasferimento.

Il locatario è obbligato a riferire al locatore eventuali difetti e danni. Se i danni si sono verificati nella parte immersa del natante, sarà necessario eseguire un controllo dettagliato dello stesso tramite un sommozzatore o una gru a spese del locatario.

Il natante è considerato noleggiato dal locatario fino a quando non è stato consegnato al locatore.

Nel caso in cui il natante non sia stato consegnato con il pieno di carburante, il locatore addebiterà tale pieno deducendolo dalla cauzione.

In caso di danni occorsi al natante, il locatore ha titolo per trattenere la cauzione fino alla determinazione dell’importo totale del danno, ma non oltre i 30 giorni successivi alla resa del natante.

Il locatore è obbligato, al più tardi alla scadenza del predetto periodo, ad informare per iscritto il locatario in merito all’importo del danno, a presentargli le specifiche del danno ed i relativi importi. Se l’importo della cauzione eccede l’importo del danno, il locatore ha l’obbligo di rimborsare il resto al locatario.

Se il locatario non ha richiesto ovvero non ha ricevuto l’approvazione del mediatore o del locatore per prolungare il nolo e non ha reso il natante nel luogo convenuto nemmeno nelle 24 ore successive alla scadenza, il natante sarà considerato rubato e saranno informate le autorità (Polizia e compagnia assicuratrice).

 

12. PROLUNGAMENTO DEL PERIODO DI NOLEGGIO

Se per una qualche ragione il locatario desidera prolungare il periodo di nolo, deve contattare il mediatore ovvero il locatore con un preavviso di almeno 48 ore precedenti alla scadenza del nolo concordato e richiedere l’accordo scritto inerente il giorno di resa ed il porto di destinazione; viceversa, si applicheranno le norme relative al rientro tardivo del natante.

In caso di prolungamento del nolo, il mediatore ha titolo per aumentare proporzionalmente il proprio onorario.

 

13. ASSICURAZIONE

Il natante deve essere assicurato contro danni causati a terzi e da terzi fino al valore del natante (assicurazione obbligatoria). Il natante deve avere un’assicurazione kasko per il valore registrato del natante contro i rischi, come stabilito dalla polizza assicurativa.

Il locatario, l’equipaggio ed i loro beni personali non sono assicurati. Prima che inizi il contratto di nolo, si raccomanda di assicurare tutte le persone che si troveranno sul natante ed i loro beni.

I danni e/o le perdite devono essere riferiti al locatore immediatamente. Devono essere comunicati alle Autorità portuali gravi problemi al motore e se vi siano più natanti coinvolti in un incidente e devono essere richiesti i documenti delle altre persone.

I danni coperti da polizza assicurativa che non siano stati immediatamente riferiti alle autorità e alla società assicuratrice e quelli per i quali non sussista tutta la necessaria documentazione non saranno riconosciuti conformemente alle clausole assicurative ed il locatario sarà considerato completamente responsabile.

In capo al locatario incombe l’obbligo di pagare i danni al natante conformemente alle condizioni in vigore della polizza Kasko fino all’importo della cauzione. Il locatario è completamente responsabile dei costi relativi ai danni occorsi al natante e/o alle sue attrezzature per causa di un’approssimativa sorveglianza e/o perdita di una o più parti di attrezzature.

Locatore e mediatore non sono responsabili della perdita o dei danni del locatario e dei beni dell’equipaggio portati ovvero tenuti a bordo.

 

14. DIRITTO DEL LOCATARIO DI CANCELLARE IL NOLO DEL NATANTE

Se per una qualche ragione, e soltanto se vi è accordo previo con il mediatore, il locatario desidera cancellare la prenotazione del natante, deve reperire un altro utilizzatore dello stesso natante il quale sarà pronto ad assumere diritti ed obblighi allo stesso costo ed alle stesse condizioni. In tal caso, il mediatore addebiterà soltanto i costi per tale modifica.

Se il locatario non ha reperito un altro utilizzatore, il mediatore addebiterà i costi di cancellazione così come segue:

30% dall’importo del nolo in caso di cancellazione 3 mesi prima dell’inizio del nolo

50% dall’importo del nolo in caso di cancellazione 1-3 mesi prima dell’inizio del nolo

100% dall’importo del nolo in caso di cancellazione 1 mese prima dell’inizio del nolo

Nel caso in cui il locatario cancelli il nolo ingiustificatamente dopo aver preso il comando del natante, il locatore ha titolo per trattenere il 100% del prezzo totale di nolo ed addebitare al locatario tutti i costi (compreso il mancato utile) che possano derivare dalla cancellazione.

Se la cancellazione è causata da eventi maggiori o ragioni oggettive (decesso del locatario o di suoi familiari, gravi problemi di salute, incidente grave e simili) che il locatario sia in grado di dimostrare con idonea documentazione ufficiale, le Parti convengono che l’importo già corrisposto non sarà rimborsato, ma mediatore e locatore offriranno al locatario lo stesso natante con le stesse caratteristiche nel primo periodo utile o durante la stagione successiva. Soltanto quando le Parti convengano che il locatario, per ragioni oggettive, non possa utilizzare il natante noleggiato, mediatore e locatore rimborseranno il locatario ovvero in caso di suo decesso, gli eredi legittimi che hanno presentato formale accettazione dell’eredità, l’importo di nolo meno l’onorario del mediatore.

Il rimborso sarà corrisposto successivamente alla determinazione del corretto importo da rimborsare al locatario ed entro i 15 giorni successivi all’accettazione della cancellazione. Tale rimborso sarà corrisposto esclusivamente sul conto del locatario il quale si farà carico anche dei costi del pagamento (spese bancarie).

 

15. RECLAMI

Il locatore prenderà in considerazione soltanto i reclami presentati per iscritto, sottoscritti ed autenticati da locatore e locatario e consegnati al locatore nei 15 giorni successivi alla scadenza del nolo.

In capo a locatore e locatario incombe l’obbligo di inoltrare per iscritto le lamentele e gli elenchi autenticati di check-in e check-out al mediatore.

 

16. COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE

In caso di fraintendimenti ovvero controversie, le Parti devono trovare una soluzione amichevole ovvero trovare un accordo. Qualora ciò non fosse possibile, il caso sarà gestito dal Tribunale competente di Pazin e si applicherà la legge della Repubblica di Croazia.

Le condizioni generali di nolo del natante sono valide dal giorno della loro pubblicazione nelle pagine web di WiiSail  j.d.o.o. sono redatte in lingua croata e in caso di discrepanze tra le altre lingue riportate sul predetto website, prevarrà il testo in lingua croata.

 

 

WiiSail j.d.o.o.